Truffe forex, quando si può essere risarciti

Fare trading oggi come oggi, per molti, è diventata una piccola fonte di reddito. In molti hanno iniziato a giocare proprio con la speranza di mettere via qualche cifra in modo da poter tirare avanti e combattere, con i propri mezzi, la crisi che attanaglia l’Italia de ben 10 anni. Certo, non per tutti il forex è una fonte di guadagno sicura, purtroppo molti hanno subito il fascino dei facili guadagni che così facili poi non sono dato che, comunque, per poter arrivare a guadagnare bisogna diventare pratici, almeno un minimo, delle tecniche e si deve quindi studiare. Purtroppo però, per alcuni, il forex è diventato anche sinonimo di truffa. Fortunatamente questi sono casi sporadici e non certo la prassi, ma la buona notizia, oltre a questo, è che in diversi casi si può essere risarciti dalla truffa.

Truffe forex, come difendersi

Come detto, per fortuna le truffe nel forex sono l’eccezione e non la regola, tuttavia non  si può negare che vi siano. Come fare quindi? Prima di tutto è fondamentale evitare di cadervi, e non è difficile. Per evitare di essere raggirati bisogna stare sempre molto attenti al broker che si sceglie. Innanzi tutto si deve sempre controllare che si tratti di broker che hanno la propria autorizzazione qui in Europa, se così non fosse, iniziate a sospettare che abbiano la loro sede legale in un paradiso fiscale, il che significa: drizzate le orecchie e state allerta. Se aderiscono alle direttive Mifid si può stare abbastanza sicuri che non si avranno brutte sorprese. In ogni caso, se si finisce vittime di una truffa, la cosa migliore da fare è quella di rivolgersi a un legale che ce ne possa tirare fuori e farci ottenere il giusto risarcimento.

Quali sono le truffe più comuni

Una delle truffe che si possono menzionare, fortunatamente in questo caso non è tra le più comuni, ma è bene comunque conoscerla, si ravvisa quando il broker sparisce dopo aver chiuso senza dare alcun avviso. In questo caso ci troviamo davanti a un serio problema perché al 90% il broker ha sede legale, come anticipato prima, in qualche paradiso fiscale. Cosa è successo dunque? Che il broker disonesto ha racimolato tutto il denaro dei suoi utenti, ha chiuso i battenti ed è sparito per sempre. Cosa si può fare in questa situazione? Purtroppo ben poco, molto meglio evitare di cadervi.

Altre volte, invece, capita che si sia arrivati a una certa somma e la si voglia prelevare, ma purtroppo non ci si riesce. Cosa accade? In molti casi c’è una spiegazione: il trader ha avuto dei comportamenti scorretti (ha avuto comportamenti illeciti, non ha osservato il regolamento o ha violato le regole antiriciclaggio che sono molto severe oggi) e quindi è stato bloccato il suo prelievo. In alcuni casi, invece, il trader trova le scuse più diverse per non pagare o posticipare quanto più possibile il prelievo dell’utente. Se si tratta di un broker Midif si fa un’esposto all’autorità che dopo aver rilevato il fatto illecito faranno riaccreditare il denaro all’utente.

Anche in questa situazione, oltre a ottenere il proprio denaro che era stato bloccato, si può ottenere anche un risarcimento dei danni.

Recupero crediti

Attività di recupero crediti, come e perchè farla?

Negli ultimi periodi si è spesso parlato di attività di recupero crediti. Per capire meglio dobbiamo capire in cosa consiste questa attività e perché farla.

Ma soprattutto in che modo attuare il recupero e se farlo tramite accordo (definito in gergo tecnico via stragiudiziale) oppure tramite una procedura giudiziale.

Queste sono tutte domande lecite per chi intraprende questa attività e ci sono davvero moltissimi aspetti da comprendere per capire a pieno di cosa si parla. Diversi procedimenti, ma anche tante soluzioni da intraprendere.

Ad esempio ci sono sia lavoratori dipendenti che avviano un’ attività di recupero crediti, sia aziende predisposte per conto terzi. Di solito ci si affida a delle aziende quando si hanno numerosi debitori, come ad esempio un’azienda di fornitura di utenze che può avere tanti crediti insoluti peraltro sparsi su tutto il territorio.

In questo modo uno o più specialisti del settore possono aiutarvi nel recupero crediti insoluti.

Come fare l’ attività di recupero crediti

Sono due i passi fondamentali per recuperare i crediti.

La prima viene definita operazione stragiudiziale, che consiste in un accordo tra i due soggetti con valenza legale. I due possono accordarsi alla presenza di un notaio o di un esperto del settore per capire come gestire il debito. Si può ad esempio rateizzare in due o più soluzioni, in modo tale da accordarsi in maniera che il debitore possa ammortizzare il più possibile il suo debito e in modo tale che il creditore rientri il prima possibile del credito insoluto.

Spesso però questo accordo non può arrivare e dunque si passa ad un procedimento definitivo di tipo giudiziale. In questo caso bisogna sicuramente affidarsi ad un esperto del settore, in modo tale da ricevere i consigli giusti.

Si passa da un’ ingiunzione di pagamento, dove il debitore viene invitato a più riprese a saldare il proprio debito con delle cartelle che hanno valenza legale, fino ad arrivare ad un esproprio coatto dei beni, dove i beni immobili e mobili vengono tolti al proprietario per ripagare il debito insoluto.

Perché avviare l’attività di recupero credito

Spesso quando si contrae un credito nei confronti di un’altra persona si rischia di lasciar correre, evitando l’azione legale. In molti casi ci viene sconsigliata perché una via troppo lunga, soprattutto se si ha a che fare con multinazionali o con enti pubblici. Bisogna però effettuare e attuare ogni procedimento, anche perché altrimenti si rischiano di perdere cifre considerevoli.

In molti casi la mancata risoluzione dei crediti porta ad una perdita di guadagno e si rischia di chiudere un bilancio in passivo non per cause interne, ma per fattori esterni. Negli ultimi anni molte aziende italiane sono state costrette alla chiusura per la mancata riscossione del credito insoluto e dunque per la mancanza effettiva di guadagni. Bisogna sempre intraprendere la via più semplice, n questo caso quella stragiudiziale, in modo da evitare il percorso burocratico.

Ma nel caso non si riesca a risolvere il tutto, basta affidarsi ad un esperto del settore che vi aiuterà ad intraprendere il giusto percorso.

Per altre informazioni sul recupero crediti e altri tipi di servizi come il servizio visure puoi rivolgerti a New Orve di Padova

Perché è importante affidarsi solo a broker forex italiani

Nella scelta del giusto broker per fare trading, le opzioni sono davvero tantissime. Basta andare in rete e fare una ricerca per trovare decine di aziende concorrenti, che offrono bonus di ingresso sempre più vantaggiosi e condizioni di mercato convenienti. Per chi sta per iniziare, ma non solo, è sempre consigliato rivolgersi a broker italiani, intendendo quelli che siano autorizzati ad operare nel nostro paese. Alcuni nomi importanti sono Plus500, XM e Xtrade, le recensioni sono positive e la sicurezza che essi garantiscono è massima, anche per quel che riguarda i fondi depositati dai clienti, che sono sempre tenuti su conti correnti separati da quelli usati per la gestione aziendale.

Ma perché è importante affidarsi solo a broker italiani? Quali sono i vantaggi di questa scelta?

Per prima cosa si tratta di broker regolamentati da organismi internazionali ed indipendenti, come il CySEC. Affinché si riesca ad ottenere tale regolamentazione, occorre che il broker dimostri di curare i suoi clienti e di prendere sul serio l’aspetto della sicurezza. Senza questi aspetti, non c’è regolamentazione e provare ad offrire un servizio di trading senza di essa equivale a fare qualcosa di illegale.

Il secondo punto in favore dei broker italiani è che l’assistenza è disponibile anche in lingua italiana. Benché sia consigliato conoscere l’inglese per fare trading, non fosse altro che per leggere le ultime notizie ed informazioni direttamente sui siti in inglese come la CNBC o Bloomberg (ecco a te una lista dei migliori siti di informazione economici) ad esempio, al tempo stesso diciamo che non è strettamente fondamentale: le piattaforme di trading sono disponibili in italiano, i siti web dei migliori broker sono tradotti nella nostra lingua, l’assistenza parla tranquillamente italiano.

Terzo vantaggio riguarda i metodi di pagamento disponibili. Con i broker autorizzati ad operare in Italia è possibile scegliere anche metodi di pagamento squisitamente italiani, come la carta Postepay ad esempio. Oltre a questo, è ovviamente possibile scegliere di depositare denaro sul proprio conto pagando con la classica carta di credito, con un eWallet come Skrill, o con il più classico bonifico bancario.

Come trovare broker che sono realmente autorizzati ad operare in Italia?

Ci sono due modi per poterlo fare: il primo è andare sui siti dei singoli broker e cercare informazioni sulle autorizzazioni. Se c’è la CySEC (sigla del Cyprus Securities and Exchange Commission) siamo a cavallo, in quanto questo organismo si occupa delle autorizzazioni necessarie per operare in UE, dunque anche in Italia. Il contro di questo metodo è che bisogna fare una ricerca su ogni singolo broker, il che potrebbe portare via tempo (e sappiamo che il tempo è denaro).

Il secondo metodo è usare una delle liste di migliori broker online a disposizione in Italia. Tra le più interessanti in internet suggeriamo questa di Forex Trading Italia, dove si possono trovare praticamente tutti i broker autorizzati ad operare nel nostro paese, con tanto su autorizzazione, principali condizioni di trading e recensioni imparziali. E’ ovviamente solo una delle tante liste che si possono trovare in rete, ma ci sembra una delle più complete ed aggiornate

canarie: documenti per trasferire te e la tua azienda

Avviare un’attività commerciale alle Canarie

Per aprire una società alle Canarie occorre cercare di prestare il massimo livello d’attenzione ad ogni aspetto che riguarda appunto questo particolare luogo, in maniera tale che si possano ottenere le migliori tipologie di soddisfazioni senza che vi possano essere dei dubbi di ogni natura.

 

Iniziare col scegliere il settore

 

Il primo passaggio consiste semplicemente nello scegliere il settore nel quale si vuole operare: questa procedura sarà veramente fondamentale in quanto, una persona deve essere in grado di effettuare la selezione ideale proprio per evitare che possano nascere delle problematiche di ogni tipologia.

Sarà quindi molto importante cercare di puntare su questo tipo di aspetto in maniera tale che si possa avere la certezza del fatto che, una persona, possa riuscire ad aprire la sua società in maniera unica e precisa, evitando una vastissima serie di complicazioni che sono tutt’altro che piacevoli da affrontare.

In questo modo sarà possibile poter ottenere il miglior tipo di soddisfazione possibile senza che possano essere commessi degli errori.

 

Cercare il capitale per l’apertura dell’azienda

 

La ricerca del capitale per aprire la propria azienda alle Canarie risulta essere il giusto tipo di procedimento che deve essere svolto per poter evitare che vi possano essere situazioni tutt’altro che piacevoli da vivere.

Sarà importante cercare di verificare se, l’ente di credito sul quale si vuole fare affidamento, sia disponibile per poter effettuare la concessione dei fondi.

Sarà molto importante cercare sempre di valutare tutti questi parametri, in maniera tale che il trasferimento e l’apertura delle società nelle Canarie possano essere effettuate senza che vi possano essere delle complicazioni.

Occorre quindi avere gli occhi ben aperti in maniera tale che, una persona, possa ottenere il miglior tipo di soddisfazione possibile, il quale permetterà appunto di poter avere quel tipo di sensazione positiva senza che vi possano essere delle complicazioni di ogni genere.

Riuscendo a sfruttare tutti questi particolari dettagli si avrà la possibilità di poter vivere il proprio sogno, ovvero quello che consiste nel poter riuscire ad aprire la propria società in questo luogo senza che vi possano essere degli intoppi di ogni genere.

 

Chiedere aiuto a consulenti italiani specializzati che operano alle Canarie

 

Come trasferirsi con la propria attività alle CanarieSarà inoltre possibile poter richiedere una consulenza attenta e precisa, su quelli che sono i documenti per le Canarieche bisogna presentare per avviare un’attività commerciale.

La richiesta d’aiuto non è di certo una sconfitta personale ma al contrario deve essere vista come ricerca di un potenziale consiglio che permette di poter aprire l’azienda stessa senza che vi possano essere dei problemi.

Procedendo in questo modo si potrà ottenere un livello di soddisfazione veramente unico.

Ogni procedura burocratica verrà effettuata con grande precisione e permetterà di evitare che, le problematiche, possano essere presenti e rendere tutto il procedimento di apertura dell’azienda meno piacevole da effettuare.

Ecco quindi come bisogna procedere per poter svolgere l’apertura delle aziende in uno dei paradisi terrestri maggiormente ricercati, ovvero proprio quello delle Canarie.

Il Broker Forex Ideale

Broker Forex: come fare la scelta ideale per il trading online

Operare sul forex rappresenta un’alternativa ad altre fonti di reddito. Chi per la prima volta si affaccia sul mercato virtuale dei cambi valutari deve poter contare su broker affidabili ed autorizzati, che godono di stima presso il mercato finanziario e soprattutto tra i trader. Per essere riconosciuti, tali broker devono essere autorizzati dalle Autorità Garanti della Borsa e del Mercato, che operano nei vari paesi e devono essere certificati per assicurare agli investitori l’assenza di truffe. Molti trader principianti, vinti dall’entusiasmo dei primi guadagni, investono sui cambi, in commodity o sui CFD (Contract for Difference) senza avere le informazioni necessarie riguardo al broker che li ospita. (more…)

Chiedere un prestito da oggi è più facile

La vita moderna presenta molte insidie e difficoltà e a volte una spesa imprevista può mandare in crisi il bilancio di una famiglia. Anche il semplice cambiare l’auto perché ormai troppo vecchia o dover acquistare una cameretta per l’arrivo di un figlio può rappresentare un problema. A quel punto la soluzione migliore è quella di chiedere un prestito.

Chiedere un prestito

Chiedere prestiti oggi è facile e conveniente grazie a PRESTIAMOCI. Il sito presenta un nuovo modo di intendere il prestito, ossia mettere in contatto Prestatori con i Richiedenti del prestito. E’ il cosiddetto social lending. Grazie alla piattaforma PRESTIAMOCI, persone con una buona storia creditizia alle spalle possono accedere ad un prestito facilmente e con dei tassi d’interesse tra i più favorevoli del mercato. Questo prestito sociale è molto sicuro e più trasparente rispetto ai canali tradizionali. La procedura di PRESTIAMOCI è interamente online e si riceve risposta alla propria richiesta di prestito solamente 24 ore dopo l’invio di tutta la documentazione.

Come richiedere un prestito su PRESTIAMOCI

La procedura di richiesta di un prestito sulla piattaforma di PRESTIAMOCI è semplice ed accessibile a tutti. Il primo passo da compiere è iscriversi come Richiedente ed inviare i documenti richiesti. L’esito della richiesta viene comunicato entro le 24 ore. Se il team addetto alla valutazione accetterà la proposta, il prestito verrà pubblicato nel marketplace. Qui i Prestatori che decideranno di finanziare la richiesta investiranno con delle quote, quando queste raggiungeranno il 100% il prestito verrà erogato ed il Richiedente firmerà il contratto. Le rate da rimborsare sono in quote uguali e non sono presenti costi nascosti.

Un metodo rivoluzionario

Si può definire il social lending un metodo rivoluzionario che, abolendo l’intermediazione tra prestito e richiesta, ammortizza i costi e rende tutta la procedura più semplice. Ovviamente il Richiedente del prestito deve presentare ottime garanzie che avvallino la sua capacità di restituire il prestito. Non deve avere protesti o pregiudizievoli, deve essere intestatario di un conto corrente da un periodo di almeno 6 mesi, deve essere lavoratore dipendente da almeno 6 mesi o lavoratore autonomo da un periodo di almeno 24 mesi. Potendo offrire queste garanzie il prestito verrà facilmente erogato.

24Option Broker per diventare trade professionisti

Il sogno di molti è quello di cambiare per sempre la propria vita

Ognuno di noi vorrebbe apportare migliorie alla propria esistenza ed alcuni sognano addirittura di cambiare in modo drastico la propria vita, raggiungendo un benessere economico tale, da non dover più preoccuparsi di lavorare.
Ottenere del benessere a livello economico e liberarsi della schiavitù del lavoro non è affatto un’utopia, ma la cosa più realizzarsi dedicandosi al trading online.
Tuttavia, per diventare un trader occorrono precise informazioni poiché bisogna seguire passo dopo passo dei procedimenti che servano non solo come ragguagli ma anche come mezzo utile, adoperando broker di elevata qualità che si mettono in luce grazie alla convenienza, la qualità e l’uso semplice.
I migliori siti consigliano delle piattaforme attendibili dove è consigliabile iscriversi per ricavarne preziosi consigli e cominciare a saggiare questa innovativa attività.

Cosa significa fare trading online?

L’attività di trader è quella di commerciare con degli scambi virtuali, con beni da acquistare e da rivendere.
Ovviamente, il trader deve riuscire a rivendere il bene ad un prezzo maggiore rispetto a quello dell’acquisto.
Tutte le operazioni vengono eseguite esclusivamente tramite il web e l’obiettivo che il trader deve prefiggersi è quello di attuare strategie per ricavare il miglior prezzo possibile dalla vendita individuando qual’è il prezzo migliore del bene presente sul mercato.
E’ chiaro che come tutte le attività, anche quella del trading online non è esente da rischi e il lavoro potrebbe rivelarsi altamente remunerativo a patto che si capiscano le varie speculazioni da adottare e gli strumenti giusti per affrontare qualsiasi transazione.
Il lavoro di trader non deve essere preso come un gioco, bensì come un’attività lavorativa di rispetto che esige regole precise e ottime strategie.

Quali sono i siti consigliati

E’ chiaro che non tutti i siti per intraprendere l’attività di trader sono affidabili e bisogna sapere quali di essi siano i più professionali.
Molti sono completi perché permettono di accedere al forex e ai mercati azionari e sono gestiti da esperti.
I migliori siti hanno un’interfaccia gestibilissima e con un’estrema facilità d’uso, in più, offrono un bonus di un tot euro sul deposito.
In alternativa, si possono utilizzare quelle piattaforme con un conto demo illimitato.
Alcune piattaforme sono autorizzate dalla’ Financial Conduct Authority’ che è l’autorità britannica ed applica leggi molto ferree.
Un ottimo sito è 24Option Broker che permette di operare con molta facilità sui mercati finanziari ed i rendimenti si notano senza eccessivi sforzi e con un bonus del 100%.
240option Broker è una delle piattaforme più apprezzate specialmente da chi sta approcciando con il trading poiché non si trovano difficoltà, merito dell’interfaccia semplice e anche i principianti possono cominciare ad operare senza problemi.
Le spiegazioni sono esaurienti grazie al materiale didattico che mette subito in moto un procedimento facilissimo e molto pratico, senza inutili preamboli e tecnicismi.
Conviene sempre cominciare con un sito generoso, facile da utilizzare, con spread convenienti e con la possibilità di acquisire le nozioni principali con dei corsi online gratuiti.

Un sito che consiglia broker attendibili e seri per cominciare il trading online è http://www.diventaretrader.com/24option-broker.

Basta un sms per il tuo nuovo finanziamento

Il prestito veloce prenotabile da telefono

I prestiti veloci via messaggio telefonico, ovvero SMS, risultano essere un tipo di prestito che risulta essere tanto veloce quanto piacevole da sfruttare, il quale richiede pochissimo tempo per poter essere sfruttato.

 

Prestiti veloci per davvero

Ma come funziona un prestito veloce via sms?

Il fatto che i prestiti sms siano veloci non è solo un tipo di nome che viene attribuito ai finanziamenti, ma rappresenta la sua caratteristica vera e propria, che risulta essere per davvero presente quando si parla di questi particolari prestiti.

In pochissimo tempo, dopo aver ovviamente letto tutte le caratteristiche che riguardano tali finanziamenti, sarà possibile poter inoltrare la richiesta, inviando i propri documenti per via telematica.

Sarà quindi possibile poter ottenere un grande successo sfruttando al massimo i suddetti finanziamenti, che richiedono pochissimo tempo per poter essere ottenuti. 

 

I prestiti ed i fondi

 

Questi particolari prestiti risultano essere in grado di garantire il massimo livello di soddisfazione visto che, la somma di denaro che li caratterizza, risulta essere tanto varia quanto unica nel suo genere.

Si tratta di piccoli prestiti che potranno essere caratterizzati da somme di denaro medio basse che generalmente non superano i cinque mila euro, i quali potranno essere restituiti con un piano rateale che risulta essere veramente piacevole e privo di complicazioni di ogni genere.

 

Le rate 

 

Questo particolare tipo di finanziamento risulta essere caratterizzato da un piano di restituzione che non andrà ad incidere, in maniera negativa, sulle proprie finanze, le quali potranno rimanere intatte ed anzi, effettuare il pagamento delle stesse, risulterà essere piacevole come non mai.

Proprio questa caratteristica sta riuscendo a far rivalutare questo particolare tipo di finanziamento, che sarà veramente pratico e soprattutto immediato da rendere.

Inoltre, grazie alle diverse tipologie di finanziare che offrono tale tipologia di prestito, sarà possibile avere una vastissima gamma di prodotti sui quali far ricadere la propria scelta senza che vi possano essere problema.